SERVIZI

  • consulenza tecnica per la realizzazione di stampi in materiale composito e one-off,
  • realizzazione di manufatti in materiale composito anche per la produzione in serie e piccola serie
  • sviluppo di sistemi cicli produttivi per materiali compositi, analisi termografica dei processi produttivi eseguiti
  • controllo e rilevamento processi di indurimento e postcura manufatti in materiale composito.
  • fornitura ed installazione accessoristica
  • prototipazione
  • lavorazioni custom in materiale composito
  • refitting imbarcazioni, realizzazione piani antisdrucciolo, realizzazione rivestimenti piani calpestio in gomma sintetica anche con effetto teak (CER-DECK)
  • rivestimenti in carbon-clear

TL Compositi collabora con importanti aziende del settore carpenteria dei metalli e leghe leggere nel settore nautico e si affida a importanti studi di design e ingegneria nel settore nautico, fornendo così soluzioni tecniche complete per la clientela e la customizzazione.

TLC QR PASSPORT

Come servizio accessorio, su ogni nostro prodotto viene applicata a richiesta un’etichetta recante un codice QR, collegato a un’app dedicata per dispositivi mobili. Quando il cliente inquadra questo codice con il suo device, il sistema informa sulla richiesta gli uffici, che provvederanno a inviare al cliente una e-mail contenente tutte le informazioni sul prodotto: data di produzione, tipologia di materiali utilizzata, fornitore dei materiali, ciclo produttivo applicato e altre informazioni. Si è così sempre in grado di fornire indicazioni precise sul prodotto e, qualora fosse richiesto un eventuale intervento operativo,  il database relativo sarà di conseguenza aggiornato, riportando l’elenco delle riparazioni, sostituzioni o modifiche eseguite e lasciando quindi tracciabilità della vita del manufatto.

.

TERMOCAMERA PER IL CONTROLLO E L’ANALISI NON DISTRUTTIVA DI MANUFATTI IN MATERIALE COMPOSITO. Con questo strumento portatile è possibile monitorare i processi produttivi, come ad esempio lo scorrimento del flusso di matrice durante un processo di infusione. E’ possibile monitorare costantemente lo sviluppo dei picchi esotermici sui manufatti, rilevare perdite nei circuiti o malfunzionamenti delle apparecchiature elettroniche. Viene utilizzata inoltre per l’analisi non distruttiva dei manufatti in conseguenza a un’infiltrazione di liquidi o successivamente alla sostituzione di parti non conformi. Con il sistema di visione a tendina è possibile scorrere l’immagine alternando lo spettro visibile con quello ad infrarosso, al fine di localizzare correttamente la posizione dalla superficie.

ENDOCAMERA WI-FI A COLORI per la visualizzazione di dettagli e particolari non facilmente accessibili. Con questo strumento, dotato di tecnologia Wi-Fi auto generante, è possibile visualizzare comodamente zone non facilmente accessibili. Il tutto è visibile a colori comodamente su display in produzione, oltre che in contemporanea sul dispositivo mobile del cliente.

CABINA CLIMATIZZATA per la lavorazione dei materiali compositi a temperatura ed umidità controllata, per la gestione del ciclo di lavorazione dei materiali compositi.

CIRCUITO DEL VUOTO CENTRALIZZATO A DOPPIA POMPAQuesto circuito centralizzato del sottovuoto è gestito da 2 pompe che generano una capacità di aspirazione pari a 300 metri cubi. E’possibile quindi gestire anche grandi superfici su cui applicare il sottovuoto spinto, garantendo un grado di tenuta con maggiore sicurezza e affidabilità.

IMPIANTO DEL VUOTO PORTATILE. Trattasi di un sistema di sottovuoto spinto, trasportabile nei luoghi di lavoro esterni alla nostra sede operativa.

POMPA PER APPLICAZIONE IN BASSA PRESSIONE. Quest’apparecchiatura è utilizzata per l’applicazione di materiale a spruzzo senza generare il fastidioso fenomeno dell’overspray durante la fase applicativa. Il prodotto riscaldato essicca più velocemente, consentendo migliori applicazioni anche su superfici verticali. Riduce i tempi di applicazione tra le varie mani, contiene l’emissione in atmosfera di prodotti nocivi. Questo sistema è anche impiegato nell’applicazione dell’antivegetativa sugli scafi.

SISTEMA PORTATILE PER RILEVAZIONE ULTRASONICA DI PERDITE DEL VUOTO. Consente il controllo e la verifica del grado di tenuta del sottovuoto spinto applicato ai manufatti durante la compattazione. Lo strumento è inoltre utilizzato per verificare il grado di tenuta del sottovuoto spinto degli stampi prima del loro primo utilizzo.

SONDE DI TEMPERATURA WI-FI per contatto o penetrazione con data log personalizzabile e programmabile. Realizzazione di reportistica dettagliata per ogni sonda. Tramite l’utilizzo di queste sonde siamè possible rilevare in più punti le temperature sviluppate durante il ciclo di indurimento e post indurimento direttamente sul manufatto. Il rilevamento delle temperature che ha realmente subìto il prodotto durante le fasi produttive è quindi garantito, ottenendo cosi una tabella di report e il grafico analitico distinto per ogni sonda utilizzata.

FASCE TERMICHE RISCALDANTI GESTITE DA PLC, in grado fine di poter sviluppare e controllare  la generazione del calore necessario in fase di postindurimento delle matrici . Ricoprendo i manufatti con le fasce riscaldanti è garantita la corretta trasmissione del calore al manufatto. Le fasce utilizzate sono facilmente modellabili al fine di ricalcare anche geometrie complesse. Mediante il pannello di controllo è possibile gestire il processo di riscaldamento seguendo le indicazioni del produttore della matrice utilizzata, mentre con le sonde a contatto si possono controllare e registrare le temperature sviluppate.

TELEGESTIONE DEL PROCESSO DI POSTINDURIMENTO DEI MANUFATTI. Mediante l’utilizzo di apparecchiatura di telegestione è possibile controllare anche a distanza il ciclo di postcura del manufatto.