LAMINAZIONE BAGNATO

Questa lavorazione prevede l’utilizzo di resine additivate di opportuni catalizzatori che ne consentono la polimerizzazione anche a temperatura ambiente e la loro successiva distribuzione mediante rullaggio sulle fibre da impregnare.

Questa tecnica viene utilizzata laddove non vengano richieste particolari specifiche e di resistenza del manufatto in composito.

PREPREG

In questo caso, le fibre vengono impregnate in sede industriale con migliore rapporto in peso e distribuzione rispetto al metodo manuale e conservate inerti a temperature prossime a -18°C.

Le fibre sono poi distribuite sullo stampo intervallate, ove necessario, dalla presenza di core a formare un sandwich finale.

Dopo aver disposto opportunamente tessuti areanti e sacco del vuoto si procede con la creazione di una depressione sulle fibre.

A questo punto avviene la polimerazzizione riscaldando il manufatto mediante l’ausilio di un forno industriale a temperature comprese tra i +45 e i 180 gradi per opportuni periodi di tempo.